Panetteria Ottimo Massimo

Panetteria Ottimo Massimo Logo

Panetteria Ottimo Massimo è una panetteria italiana a Osaka, in Giappone. Sono specializzati in ricette tradizionali italiane e panini personalizzati. I loro pane personalizzati si basano sulle specifiche del cliente per diete speciali (come low-sodio) o allergie alimentari.

Fillet aiuta Panetteria Ottimo Massimo per calcolare la nutrizione e il costo dei loro pane su misura. I calcoli automatici di Fillet li aiutano a risparmiare tempo e sforzi, specialmente durante le consultazioni dei clienti.

Grazie mille a Panetteria Ottimo Massimo e al loro fondatore, signora Yoshimura, per fare questa intervista con noi!

A proposito di Panetteria Ottimo Massimo

1. Per favore, dicci, come sei iniziato come panettiere?

specials

Da quando ero all’asilo, stavo già dicendo: “Vado un fornaio!” … o così mi è stato detto!

Anche se non ricordo cosa mi ha ispirato esattamente a diventare un panettiere, direi che mia madre è la mia prima ispirazione. Stava sempre facendo dolci e pane a casa per amici e familiari.

Uno dei miei ricordi preferiti riguarda mia madre, il suo pane carota e un bambino che non piacciono le carote. Mia madre aveva dato un po ‘di pane di carota al figlio del suo amico per uno spuntino. Lo ha provato, è stato sorpreso, e ha annunciato: “Posso mangiare le carote per la prima volta!” Più tardi, mia mamma mi ha felicemente detto che ha avuto una telefonata apprezzata dai genitori di questo bambino che la chiamava di condividere questa bella storia e ringraziala per il pane carota.

2. Il tuo lavoro ha una certificazione speciale per la qualità del ristorante italiano dalla Camera di Commercio italiana in Giappone, chiamata Adesivo di Qualità Italiana. Ciò che ti ha fatto decidere di utilizzare le tradizionali ricette italiane e diffondere la cultura italiana?

In Giappone, per qualche ragione, il pane italiano è spesso percepito come insipido e privo di sale. Inoltre, panettone, una tradizionale confetteria fermentata, non è ben nota. Mi vergogno che non lo sapevo neanche fino a quando sono andato in Italia. E ricordo quanto fossi scioccato quando l’ho effettivamente assaggiato!

Dire che sto diffondendo la tradizione e la cultura possono sembrare un’esagerazione, ma voglio semplicemente condividere cibo delizioso.

sweets

3. Perché hai deciso di andare in Italia per allenarti in pane?

Il cibo italiano è delizioso, eppure quando si tratta di pane, la gente pensa alla Francia. Anche gli insegnanti nelle scuole tecniche culinarie che ho parlato con cui “il pane è francese”! O tedesco!

Quindi ho fatto una ricerca personale e ho saputo che l’Italia ha la più grande varietà di pane del mondo. Sapevo che dovevo andare in Italia e provarlo per me stesso. Quando finalmente ho provato il pane italiano, è stato così bello che volevo renderlo! E questo è ciò che mi ha spostato per iniziare la formazione.

4. Qual è la storia dietro il nome del tuo negozio, e in particolare il gatto nero che l’ha ispirato?

In realtà è il nome del gatto del mio amico in Italia. Stavo chiacchierando con il mio amico di ciò che dovrei nominare la mia panetteria, e il loro gatto si è portato sulle mie ginocchia! E così ho pensato, “lo chiamerò dopo di te!”

In effetti, il loro gatto prende il nome dal cane in “Il Barone Rampante”, il capolavoro del famoso romanziere italiano Italo Calvino.

Quindi, quando i italiani scoprono il backstory del nome del mio panetteria, chiedono sempre: “Ah! Quella! Ma non era un cane? "

grissini

5. Che cosa presti un’attenzione speciale a quando fai il tuo pane?

L’impasto deve essere nelle migliori condizioni possibili.

Quando hai più persone che ci lavorano, è meglio lavorare in base a tempi specifici.

Fortunatamente, lavoro da solo, quindi non ho bisogno di passare al passo successivo semplicemente “perché il tempo è arrivato”. Muovo il mio processo solo quando l’impasto è in condizioni ideali.

panettone

6. Quale delle tue voci di menu consiglieresti di più?

È disponibile solo per quattro mesi all’anno, ma è Panettone! Se non l’hai mai avuto prima, mi piacerebbe per te per provarlo!

Operazioni giornaliere e piani futuri

7. Come si sceglie i fornitori per i tuoi ingredienti?

Prima ricerca diversi grossisti, negozi locali e negozi che trovo su Internet. Quindi decido gli ingredienti che sono sicuri e sicuri. Provo gli ingredienti me stesso per testare se hanno un buon sapore, se io stesso voglio mangiarlo, e soprattutto, se sono abbastanza buoni per me da condividere.

A volte, a causa della qualità degli ingredienti, un prodotto costa di più … e alcune persone si arrabbiano perché è troppo costoso!

cornetti

8. Qual è il tuo programma giornaliero?

Faccio preparativi dal mattino presto fino a tarda notte!

store

9. Qual è la parte più difficile del tuo lavoro?

Assistenza clienti.

(È meglio ora perché il numero di clienti abituali aumenta, ma ancora, alcune persone mi dicono, “Chiudi il tuo negozio!”, “Le donne non possono farlo!”, “Stai semplicemente facendo per divertimento comunque”, “Non sai cosa stai facendo. “Ho un sacco di macchie sporche verso le donne che non riesco nemmeno a scrivere qui.)

10. Qual è la parte più felice del tuo lavoro?

Con una singola parola dai miei clienti, “Deliziosa!”, Sento che tutto il mio duro lavoro preparando il pane ha pagato. È sempre una sensazione gratificante.

Questo è particolarmente vero quando faccio pane personalizzato, per ordine speciale: pane non salato per le persone su una dieta a basso contenuto di sodio, pane per persone con allergie a latte, uova, ecc.

Quando ricevo apprezzamento dai clienti che vengono fino al mio negozio da lontano, o le famiglie dei clienti visitano e dicono grazie, mi fa sentire davvero felice e felice che sto facendo quello che faccio.

bread

11. Quali sono alcune sfide quotidiane di gestire la tua attività?

Lavoro da solo, quindi devo gestire e mantenere la mia salute. Inoltre, ottenere abbastanza riposo quando ho bisogno.

Un’altra sfida sta sviluppando nuovi menu e dare consigli ai miei clienti. Voglio creare una relazione con i miei clienti in modo che possano facilmente chiedermi una guida.

12. Quali sono i tuoi piani e obiettivi per il futuro?

Il numero di cose che voglio fare è sempre giorno per giorno, ma attualmente sto cercando di trasferirsi in un nuovo posto. Quindi, direi, la prima cosa che voglio lavorare è l’espansione.

Miriamo a creare un ambiente che rende più facile ricevere consultazioni e richieste dei clienti.

Anche per sistematizzare il lavoro dell’ufficio.

Come Panetteria Ottimo Massimo usa Fillet

fillet-and-panetteria-logos

13. Qual è la tua funzione Fillet preferita e perché?

La funzione Nutrizione! La capacità di inserire il contenuto nutrizionale di ciascun Ingrediente.

Avevo bisogno di rifare le mie etichette di fatti nutrizionali a causa di nuovi mandati, quindi questa caratteristica mi ha aiutato così tanto!

14. Quale funzione Fillet usi di più e perché?

La funzione del Menu. Spesso faccio pane completamente personalizzato, quindi la funzione del Menu è davvero utile durante le consultazioni dei clienti. Posso controllare i costi e citare i clienti un prezzo sul posto.

15. In che modo Fillet ha migliorato le tue operazioni aziendali?

Ho sicuramente salvato un sacco di tempo! Rispetto a quando ho dovuto aprire Excel sul mio computer ogni volta che avevo bisogno di calcolare i costi.

L’app Fillet è necessaria per me perché rende possibile confrontare gli ingredienti in termini di Nutrizione e Costi, che faccio in ogni consultazione dei clienti su ordini personalizzati, e anche con grossisti.

chef


Grazie mille a Panetteria Ottimo Massimo e al loro fondatore, signora Yoshimura, per fare questa intervista con noi!


Non avete ancora Fillet?

Scarica ora e unisciti a migliaia di ristoranti, caffè, panetterie, hotel, catering, pasticceri, chef privati, scuole di cucina, birrerie e camioncini del cibo in tutto il mondo che si fidano di Fillet!

Scopri di più